Tagliatelle al farro con ragù di cinghiale

Tagliatelle al farro con ragù di cinghiale

Le tagliatelle al farro con ragù di cinghiale fanno parte della tradizione culinaria della maremma toscana…saporite ed appetitose racchiudono il gusto autentico di un tempo.

Rispetto al classico ragù alla bolognese, quello di cinghiale ha una nota più decisa e molto particolare, grazie al suo sapore leggermente selvatico.

Dopo le lunghe ore di cottura, questa carne pregiata risulterà morbida e sarà difficile resistere al profumo del ragù appena fatto! Ma cosa accade quando le tagliatelle incontrano questo strepitoso condimento?

La loro unione da vita ad uno dei primi piatti più succulenti della tradizione toscana.

La sfoglia all’uovo ruvida e porosa assorbe il ragù di selvaggina per rilasciarlo ad ogni assaggio! Allora cosa aspettate? Lasciatevi avvolgere dai profumi e dal sapore rustico delle tagliatelle al ragù di cinghiale.

 

Tagliatelle 250 g

Cinghiale macinato 500 g

Passata di pomodoro 375 g

Vino rosso 50 g

Cipolle 50 g

Sedano 40 g

Carote 50 g

Olio extra vergine di oliva 15 g

Aglio 1 spicchio

Rosmarino 1 rametto

Alloro 2 foglie

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Per preparare le tagliatelle al ragù di cinghiale iniziate dalla realizzazione del condimento. Spuntate e pelate la carota con un pela verdure , private anche il sedano dei filamenti più esterni e mondate sia l’aglio che la cipolla. Lavate e tritate finemente il tutto, tenendo da parte l’aglio intero

Versate l’olio in una pentola con il fondo spesso e unite le carote , il sedano , e la cipolla tritati

Unite anche l’aglio a pezzi grandi (così potrete toglierlo più facilmente a fine cottura) e lasciate stufare il tutto per una decina di minuti a fiamma dolce . Aggiungete anche il trito di cinghiale , il rosmarino sminuzzato e le foglie di alloro .

Alzate leggermente la fiamma e lasciate rosolare il tutto per altri 10 minuti mescolando con una spatola , in modo da cuocere la carne in maniera uniforme. A questo punto sfumate con il vino rosso e solo quando la parte alcolica sarà totalmente evaporata unite la passata di pomodoro .

Salate , pepate e lasciate cuocere coperto per circa 3 ore e mezza a fuoco dolce, quindi togliete il coperchio e lasciate asciugare il ragù per ancora 30 minuti .

In alternativa per avere un ragù già pronto utilizzate il nostro ragù bio e guadagnate ben 4 ore di preparazione.

Cuocete le vostre tagliatelle in abbondante acqua bollente, salata a piacere .

Nel frattempo trasferite il ragù in una pentola capiente, scolate la pasta e versatela nella padella con il condimento , mescolate fino ad amalgamare il tutto  e servite le vostre pappardelle al ragù di cinghiale ancora calde.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: